“How to cook everything” e il titolo dice tutto (ndr “Come cucinare qualsiasi cosa”). Un libro “battezzato” così non può che avere un presente e futuro da best seller. L’autore di questo libro non può che essere un uomo di successo. Mark Bittman lo è ed è definito come uno dei food writer e presentatore più conosciuto e ammirato degli Stati Uniti; conosciuto per il suo candore, la sua semplicità, per il suo stile senza fronzoli e per le ricette semplici (ndr questa definizione è tratta dallo stesso sito che pubblicizza il libro. La coerenza tra il titolo del libro e la definizione dell’ autore è ammirevole…:-D)

Vi lasciamo alla lettura della ricetta (ndr la potete trovare sul sito orginale  insieme a tante altre informazioni utili)

English Version (Original Version)

Layered Vitello Tonnato

Makes 8 servings
Time: 4 hours, somewhat unattended

There is more than a little work involved here, both in shopping and in preparation, but you cannot find a more impressive starter. When completed, these perfect appetizers look like gorgeous little napoleons in layers of red and white. And the work is manageable as long as you’re patient. Not coincidentally, Michel’s accompanying Caesar Salad Dressing is the paradigm.

2 pounds center-cut veal loin
Salt and black pepper to taste
1/2 bottle (about 1 1/2 cups) white wine
2 quarts chicken broth, preferably homemade, or more as needed
2 sprigs fresh thyme
2 sprigs fresh rosemary
2 shallots, peeled and chopped
2 pounds sashimi-grade tuna loin

SAUCE
1 recipe Caesar Salad Dressing (see below)
2 ounces capers, drained
1 head frisee, dark green tips and hard white roots removed, cut into 1/2-inch pieces

1. Preheat the oven to 225°F. Split the veal loin in half horizontally and season both cut sides with salt and black pepper. Place pieces back on top of one another and tie the loin with butcher’s twine, forcing it into as cylindrical a shape as possible.

2. Nestle the tied veal loin in a pan just large enough to hold it and cover it with the wine and chicken broth (add water if you don’t have enough broth). Bring to a boil, then reduce to a simmer and add the thyme, rosemary, shallots, and salt and black pepper to taste; transfer the pan to the oven. Cook the loin at a slow simmer until the internal temperature reaches 140°F (use an instant-read thermometer), about 2 1/2 hours.

3. When the veal is ready, remove it from the broth and let it rest on a cutting board until cool enough to handle. Wrap tightly with plastic, using the plastic to help shape it into a cylinder. Put in the refrigerator to chill.

4. Prepare the tuna: Trim the loin into a cylindrical shape, removing the dark bloodline and the skin with a paring knife, then wrap in plastic the same way you did the veal, using the plastic wrap to help form the loin into a cylindrical shape. Place the tuna roll in the freezer for 20 to 30 minutes, until very firm.

5. Make the sauce: Put the Caesar Salad Dressing and capers in a blender or food processor and puree; add salt and black pepper as needed and set aside.

6. When ready to serve, remove the tuna roulade from the freezer and, with a very sharp serrated slicing knife, cut the tuna as thinly as possible into 32 slices (reserve ends and scraps for another use). Repeat with the veal roulade, cutting it as thinly as possible into 24 slices. This is probably easiest if you first cut the rolls in half, then cut each half into half again, then proceed to slice.

7. Now build 8 little towers: Start each with a slice of tuna, season with salt and black pepper, top with a slice of veal, and repeat-each portion will comprise 4 slices of tuna and 3 slices of veal. Transfer the towers to a non-stick baking sheet and put in the freezer, so they have a chance to firm up, about 20 minutes. Once set, use a serrated knife to cut each stack into quarters. Allow them to sit at room temperature until they lose the chill from the freezer.

8. Lay out 8 plates and spoon 2 tablespoons of the caper-Caesar sauce onto their centers. Using a spatula and your opposite hand, transfer each tuna and veal tower to a plate on top of the sauce. Garnish with pieces of frisée and serve.

Caesar Salad Dressing

Makes: about 1 cup or 8 servings
Time: 20 minutes

1 clove garlic, halved
3 eggs
1/4 cup fresh lemon juice
3/4 cup extra-virgin olive oil
1/4 cup minced anchovies, or to taste
1/4 teaspoon Worcestershire sauce, or to taste
salt and black pepper to taste

1. Rub the inside of a salad bowl with the garlic clove; discard it.

2. Bring a small pot of water to a boil. Pierce a tiny hole in the broad end of each of the eggs with a pin or a needle and boil them for 60 to 90 seconds; they will just begin to firm up. Crack them into the salad bowl, making sure to scoop out the white that clings to the shell.

3. Beat the eggs with a fork, gradually adding the lemon juice and then the olive oil, beating all the white.

4. Stir in the anchovies and the Worcestershire. Taste and add salt, if needed, and plenty of black pepper. Cover and refrigerate until needed.

   

 Versione Italiana

Per 8 persone

Tempo: 4 ore, piu o meno

C’è diverso lavoro da fare per questa ricetta, sia nella fase degli acquisti che in quello di preparazione, ma non puoi trovare un antipasto più impressionante di questo. (ndr ci siamo già innamorati di Mark Bittman). Una volta ultimato questo perfetto antipasto si presenta con piccoli e carini strati alternati nei colori rosso e bianco. E il lavoro è gestibile fino a quando lo si affronta con santa pazienza. Non a caso, l’ accompagnamento proposto da Michal, Dressing Caesar Salad è il paradigma.

2 pound di lombo di vitello taglio centrale
Sale e pepe nero per il gusto
1/2 bottgilia (circa 1 1/2 cups) vino bianco
2 quarti di brodo di pollo, preferibilmente fatto in casa, o comunque piu di quanto necessario
2 rametti di timo fresco
2 rametti di rosmarino fresco
2 scalogni pelati e tritati
2 pounds sashimi di tonno

SALSA

1 ricetta per la  Caesar Salad Dressing (vedi sotto)
2 ounces di capperi, sgocciolati
1 testa di insalata riccia , suggerimento: verde scura, dura e senza le radici, tagliata in pezzi di circa 1/2-inch

(ndr ATTENZIONE per convertire in unità di misura potabili quelle di questa ricetta vi rimandiamo al post – e soprattutto al prezioso e preciso commento lasciato da Giulietta – sotto trovate anche il suo spazio “Antipasti dal mondo“)

1. Pre-riscaldate il forno a circa 225°F. Dividete, seguendo la direttrice orizzontale, a metà il vitello e salate e pepate entrambe le parti. Rimettete i pezzi uno sopra l’altro e legato con spago da macellaio, dando una forma il piu cilindrica possibile al pezzo di carne.

2. Passate la lombata di vitello in una padella grande abbastanza da contenerlo e coprite poi con il vino e il brodo di pollo (aggiungete altra acqua se non avete abastanza brodo) Portate a bollore , poi riducete ad una leggera sobbollitura e aggiungete il timo, rosmarino, gli scalogni, e il sale e il pepe nero per il gusto; trasferite la pentola nel forno. Fate sobbollire  il lombo fino a quando la sua temperatura interna è circa 140°F (utilizzate un termometro a lettura istantanea da cucina, lasciate procedere la cottura per 2 ore e mezza circa).

3. Quando il vitello è pronto, toglietelo dal brodo e lasciatelo riposare su un tagliere fino a quando non sarà sufficentemente freddo da poterlo maneggiare.  Avvolgete  il tutto nella pellicola trasparente da cucina; utlizzate questa operazione per aiutarvi nel dare una forma cilindrica. Mettete in frigorifero a raffreddare.

4. Preparazione del tonno: tagliate il trancio di tonno secondo una forma cilindrica avendo cura di eliminare il bordo di sangue scuro e la pelle con un coltello da cucina, poi avvolgetelo nella pellicola trasparente come fatto per il vitello, utilizzate la pallicola per aiutarvi nel dare al trancio una forma cilindrica. Mettete il tonno nel freezer per 20-30 minuti, fino a quando non si irrigidisce.

5. Preparazione della salsa: Mettete il condimento per la Cesar Salad e i capperi in un mixer è fate un pure, aggiungete sale e pepe nero secondo la necessità e poi mettete da parte.

6. Quando pronto servite, togliete dal freezer la rolata di tonno e, con un coltello  seghettato molto affilato, tagliate il tonno in 32 fette le piu sottili possibili (riservate gli scarti e quel che avanza della rolata per altri usi). Ripete con il vitello, tagliandolo il piu sottile possibile, ottenendo 24 fette. Diventa porbabilmente più facile se tagliate prima a metà il pezzo, poi tagliate a metà le due metà e procedete  poi al taglio delle fette.

7.  Ora costruite 8 piccole torri: ognuna partirà con una fetta di tonno, salata e pepata, alternate poi con la fetta di vitello e procedete così fino ad avere 4 fette di tonno e 3 di vitello. Spostate le torri su una teglia antiaderente e poi mettete in freezer per circa 20 minuti. Una volta terminata questa operazione , con un coltello seghettato tagliate ogni pila in quarti  Lasciate riposare il tutto fino al raggiungimento della temperatura ambiente.

8. Preparate 8 piatti nel cui mezzo inserirete 2 cucchiai di capperi e Cesar salad. Con l’ aiuto di una spatolina trasferite in ogni piatto una torre sopra la salsa precedentemente preparata. Guarnite con l’insalata riccia e servite.

Caesar Salad Dressing

Preparazione: una cup oppure 8 porzioni

Tempo: 20 minuti

1 spicchio d’aglio, dimezzato
3 uova
1/4 cup di succo di limone
3/4 cup di olio extra vergine di oliva
1/4 cup di acciughe tritate
1/4 teaspoon di salsa Worcestershire
sale e pepe nero per il gusto

1. Strofinare l’interno di una insalatiera con lo spicchio d’aglio; poi buttate pure via lo spicchio.

2.Portate una pentola d’acqua a ebollizione. Bucate alla base le uova con uno spillo o un ago e fatele bollire dai 60 ai 90 secondi. Non avranno il tempo di rassodare completamente. Rompetele nella insalatiera avendo cura di raccogliere il bianco che rimane attaccato al guscio.

3.Sbattete le uova con una forchetta, aggiungendo a poco a poco il succo di limone e l’olio d’oliva.

4.Aggiungete le acciughe e la Worcestershire. e per il gusto aggiungete sale, se necessario, e abbondante pepe nero. Coprire e conservare in frigorifero fino al momento del servizio.

Anche questa ricetta la trovate insieme a tutte le altre seguendo il link: ricette

———————————————————————————————————————–

Casa “Vitello Tonnato Lovers”

———————————————————————————————————————–

Ciao amici tonnati

due appuntamenti fondamentali questa settimana:

StreetArTO : appuntamento immancabile in via foggia 28 a Torino dove l’1-2-3 luglio i migliori artisti street creeranno e mostreranno le loro opere  nella ex fabbrica che presto lascerà spazio ai loft :

Appuntamento fotografico imperdibile, cercherò di trarre ispirazione e aggiornerò Flickr il prima possibile .

La notte del Barolo: il 2 luglio Barolo (Cn) Città del Vino a partire dalle ore 20, in collaborazione con le attività commerciali, di ristorazione ed i produttori, sarà protagonista della sua notte estiva di festa. Si festeggia il primo lustro di questo evento. In piazza Caduti per la Libertà “Cena sotto le Stelle”, desco con menù tipico langarolo libero a tutti. In piazza Castello sarà approntato il punto di degustazione del Barolo prodotto dai vignaioli di Barolo. In piazza Falletti dalle 23.30 LOVE BAROLO – Una notte in rosa sotto le mura del castello, festa con DJ set che inizierà con il brindisi di benvenuto, per proseguire con balli e danze. Nella notte bianca il WiMu – Museo del Vino sarà aperto ai visitatori sino a notte inoltrata.
Info:
www.barolodibarolo.com
  
Ma adesso lasciamo il giusto spazio alla creatività di Gulietta e di Alterkicthen.
    

Antipasti dal Mondo 

By Giulietta (http://alterkitchen.it/)
 
 

CARPACCIO DI POLPO

Nazione di origine: Italia (non saprei dire l’esatta origine della ricette, ma sicuramente proviene da qualche località marina, di certo non dal Piemonte, ecco!)

Alimento principale: polpo di scoglio.

Preparazione: questa ricetta è di semplice preparazione, ma richiede due cose essenziali: innanzitutto un ottimo polpo (anche surgelato) e, in secondo luogo, una giornata intera in cui il polpo possa riposare in frigorifero, prima di essere affettato. Se poi avete anche a disposizione un’affettatrice, siete a cavallo, ma potete fare benissimo anche senza (almeno, io sono ancora viva). In poche parole, la preparazione prevede di lessare il polpo, tagliarlo grossolanamente e pressarne le carni all’interno di una bottiglia di plastica, facendo fuoriuscire il liquido di cottura. La bottiglia, poi, opportunamente sigillata, va lasciata in frigorifero almeno 24 ore: passato questo tempo, potrete estrarre il polpo, ormai cilindrico, e affettarlo finemente, per poi condirlo come preferite. È un antipasto (ma può anche essere un secondo piatto) leggero e fresco, perfetto per l’estate incipiente. Trovate la ricetta completa qui.

E il vitello tonnato?!: siamo di nuovo di fronte ad un abbinamento un po’ azzardato. O meglio, io magari eviterei di mangiarli insieme (del tipo “un boccone dell’uno ed uno dell’altro”): è vero che il nostro amato vitello ha qualcosa di “marino”, ma proprio a braccetto col polpo non ce lo vedo. Invece, credo che inseriti in una carrellata di antipasti (da ristorante o casalinga) non stonino affatto, dal momento che entrambi sono antipasti raffinati, particolari e gustosi. Magari spezzerei la loro continuità con un antipasto di verdure, che completa la tripletta (carne-verdure-pesce) e che serve a pulire la bocca e a preparare il palato ad una nuova delizia.

Vi ricordiamo che chiunque avesse curiosità o suggerimenti può contattarci utilizzando:

  • I commenti sui vari post
  • L’ indirizzo email : vitellotonnatolovers@fastwebnet.it
  •  Twitter e Facebook mediante gli appositi link ad inizio pagina (sicuramente graditi i “mi piace” alla pagina di Facebook)

The last but not the least….abbiamo attivato anche Flickrdove troverete tante belle foto fatte nei nostri momenti di svago.Se volete gli originali non esitate a mandarci una mail, commentare, Flickr, Twittare o postare su Facebook…adesso le alternative sono proprio tante :-)

Grazie ancora

Sergio & Ellen

Annunci